Per chi arriva, come noi, da occidente, la Cina è un altro pianeta. Un misto di cultura totalmente differente, tra tradizione, modernità e tecnologia, comunismo e capitalismo allo stesso tempo, ricchezza e povertà. Non è un viaggio semplice, soprattutto perché non siamo abituati alla quantità di gente che si incontra, che è inimmaginabilmente tanta. Però, con un dizionario sul cellulare e un po’ di inglese, la lingua non è un ostacolo. E d’aiuto è anche la disponibilità delle persone.